La Banca a Km Zero

BCC dell’Alto Reno amplia la sua offerta per le esigenze di ristrutturazione immobiliare con un nuovo prestito riservato ai Soci che intendano effettuare lavori per migliorare il decoro dei centri storici dei nostri paesi. 

La principale caratteristica di questo nuovo finanziamento - che abbiamo denominato “Io Centro”, per ricordare anche nel nome la sua destinazione – è che non prevede nessun tipo di costo per il cliente: quindi tasso zero e nessuna spesa accessoria.

Le opere di ristrutturazione immobiliare beneficiano anche di importanti incentivi fiscali che consentono di recuperare nel tempo gran parte della spesa sostenuta.

Come Banca del territorio, abbiamo pensato di dare un ulteriore incentivo ai lavori rivolti al miglioramento del decoro urbano, che riteniamo un aspetto di fondamentale importanza.

Anche il rilancio delle nostre attività turistiche locali non può prescindere dal recupero e dalla manutenzione del patrimonio immobiliare, pubblico e privato, in particolare nelle aree di maggior richiamo dei nostri paesi. 

La Banca finanzia fino al 100% della spesa dei lavori, con un importo massimo di 30mila euro, per una durata di 36 mesi, a tasso zero e senza spese. 

Quali lavori rientrano fra quelli finanziabili.

I lavori devono avere un impatto diretto sul decoro urbano, e quindi ad esempio interventi di ripristino e di rifacimento delle facciate, intonaci, cappotti, tinteggiature esterne, il recupero di murature in sasso, la modifica o la sostituzione dei serramenti, il rifacimento di coperture e di gronde, la demolizione di fabbricati fatiscenti, il completamento di costruzioni parzialmente edificate e in generale tutte quelle opere di ristrutturazione, di manutenzione straordinaria ed ordinaria che riguardino l'esterno dei fabbricati in zona storica. 

La settimana scorsa il progetto “IO CENTRO” è stato presentato agli studi tecnici che operano in zona per informarli dell’iniziativa e condividere con loro gli aspetti tecnici di base ed abbiamo avuto riscontri decisamente positivi

Lavori esterni ed interni, come regolarsi.

E’ possibile finanziare entrambi. Sarà necessario fornire due preventivi distinti per le opere interne ed esterne, in modo da potergli proporre il finanziamento a tasso zero per le spese relative ai lavori esterni e, se intende finanziarsi per tutta la spesa, un secondo finanziamento ristrutturazione “standard” ad un tasso d’interesse comunque conveniente.

 

Vai all'inizio della pagina